Benedetti Viaggi e CrociereBenedetti Viaggi e Crociere
Forgot password?

Soggiorno montano in Val di Fassa – dal 1 al 8 agosto 2021       

Soggiorno montano in Val di Fassa

con escursioni  a Cortina, Bolzano ed i laghi della fiction “Un passo dal cielo”

dal 1 al 8 agosto 2021 

Programma

1° giorno: Val di Fassa

Ritrovo dei Partecipanti in luogo ed ora da convenire di buon mattino. Sistemazione in pullman e partenza alla volta della Val di Fassa, destinazione dai paesaggi incantati, tra monti superbi quali il Catinaccio e la Marmolada, piccole località dove la tradizione è il valore aggiunto. Nel tardo pomeriggio sistemazione in albergo a Campitello di Fassa, a quota 1.448 m. slm., cena e pernottamento. L’albergo, di categoria 3 stelle, si trova nel centro di Campitello di Fassa con un ambiente accogliente, in caldo stile montano, per una vacanza a tema comoda e rilassante. Le camere arredate ricalcando l’ambiente dolomitico, riescono a trasmettere in maniera intensa la naturale calorosità espressa dal legno utilizzato nelle stanze. Con grande attenzione alla igienizzazione vogliamo precisare che le stanze come anche gli spazi comuni saranno sottoposti a un sistema di sanificazione ed igienizzazione. L’Hotel dispone di ristorante, bar, stube, ampie sale di ritrovo, sala maxi film TV/color satellite, saletta riunioni/piano-bar/giochi, terrazza con giardino, internet WiFi. Ampio parcheggio privato, garage. Tutte le camere sono dotate di bagno o doccia, telefono,TV-SAT, cassaforte, asciugacapelli, Wellness & Fitness con vasca idromassaggio, sauna, bagno turco, palestra. La cucina tipica, nazionale ed internazionale, è particolarmente curata ed offre menù con ampia scelta di primi e secondi piatti con cene a tema ogni sera, gala settimanale, angolo enoteca, petite carte, baby carte. Colazione a buffet, buffet di insalate ed ampia scelta di dessert. Intrattenimenti vari, spettacoli, assistenza attività sportive, Mini-Club in Hotel o struttura convenzionata,

2° giorno: Marmolada

Pensione completa in albergo. Se non soffrite di pressione alta, al mattino è prevista un’escursione sulla cima della Marmolada. Per raggiungere la vetta del ghiacciaio raggiungiamo Malga Ciapela e prendiamo la funivia ( biglietto non incluso) suddivisa in tre tronconi che portano a tre stazioni: Coston d’Antermoja, Serauta e Punta Rocca; quest’ultima, a quota 3.265 m. slm, è situata di fronte a Punta Penia, la cima più alta di tutto il comprensorio dolomitico. Vi facciamo presente che la cabina della funivia, proprio per come sono composte le tratte, in corrispondenza dei piloni tendono a “ballare” un po’, quindi è sconsigliata per chi soffre di mancamenti d’aria. Ad ogni arrivo alla stazione vi verrà chiesto di scendere per prendere una nuova cabina per proseguire verso la stazione successiva. Presso la stazione di Punta Serauta si trova il Museo della Seconda Guerra Mondiale, il più alto museo d’Europa, dove si trovano degli importanti reperti storici. Il museo, aperto nel 1990, offre di poter vivere in prima persona un’esperienza unica visto che al suo interno sono presenti tanti affascinanti oggetti, indumenti e armi che sono state utilizzate durante il secondo conflitto mondiale. La nuova terrazza di Punta Rocca è stata inaugurata nel 2011 e si ammira a 360 gradi il panorama. Per chi volesse, scendendo al piano terra, si può toccare la neve e ammirare il ghiaccio ormai ridotto. Se siete fortunati potrete vedere anche  chi pratica il parapendio lanciandosi proprio da Punta Rocca per raggiungere il sottostante Lago Fedaia. Pomeriggio a disposizione per il relax.

3° giorno: Lago di Carezza e Moena

Pensione completa in albergo. Escursione al mattino per ammirare il Lago di Carezza e Moena. In Val d’Ega, a 6 km di distanza da Nova Levante, si trova un lago alpino con acqua smeralda che grazie ai colori riflessi nella luce del sole viene chiamato anche “Lago dell’Arcobaleno”. Una leggenda racconta che una meravigliosa sirenetta viveva nelle profondità del Lago di Carezza (Karersee), della quale si innamorò il mago Masarè. Per conquistare il suo amore, la strega Lanwerda consigliò al mago di travestirsi da venditore di gioielli e di creare con questi un arcobaleno dal Catinaccio fino al Latemar. Al mago piacque l’idea e fece sì che l’arcobaleno splendesse nei suoi magnifici colori. Ma dimenticò di travestirsi. La sirenetta lo vide quindi e da quel momento in poi si sommerse per sempre nel lago e non si fece più vedere. Il mago fu così infuriato, che buttò tutti i gioielli e pezzi dell’arcobaleno nel lago. E proprio per questo, ancora oggi il Lago di Carezza brilla magicamente in tutti i colori dell’arcobaleno. Moena è una importante località di soggiorno dove è d’obbligo passeggiare curiosando tra le tante vetrine dei negozi di artigianato, di prodotti tipici e di abbigliamento e concedersi una buona tazza di cioccolata calda o un aperitivo nei diversi ritrovi della cittadina. Pomeriggio a disposizione.

4° giorno: Canazei

Pensione completa. Oggi si pranza fuori. Escursione al mattino per visitare Canazei senza dubbio uno dei “paesi gioiello” della provincia di Trento, situato in una magnifica conca verdeggiante all’estremità settentrionale della Val di Fassa. Con i suoi 1.465 m. di altezza sul livello del mare rientra tra i trenta comuni italiani più “alti”, posizionandosi invece al primo posto tra i paesi della valle. Gli abitanti di Canazei vengono chiamati Pazedins in riferimento alla pazeida un recipiente di legno usato per fare la pasta dei cajoncie, dei ravioli ripieni, un tempo uno dei piatti più gustosi e oggi pietanza tipica molto apprezzata. Per questo motivo, gli abitanti di Canazei erano visti come dei buongustai. Pranzo tipico presso il Fassa Park di Canazei. Nel pomeriggio rientro a Campitello e tempo a disposizione.

5° giorno: Cortina d’Ampezzo – Lago di Misurina – Lago di Braies

Pensione completa (pranzo con cestino da viaggio). Dopo la prima colazione a buffet partiamo per una escursione di intera giornata per ammirare dapprima Cortina d’Ampezzo, località che può vantare una storia millenaria e una lunga tradizione nel turismo. Soprannominata la “Regina delle Dolomiti”, è la più grande e famosa dei 18 comuni che formano la Ladinia, nonché rinomata località turistica invernale ed estiva, teatro di numerosi eventi sportivi di rilevanza internazionale legati alla montagna e agli sport invernali. A seguire le Tre Cime di Lavaredo e il Lago di Misurina, il lago naturale più grande del Cadore. E’ definita la “Perla delle Dolomiti” per la bellezza e magnificenza del luogo. Nel suo lago, situato a 1.756 m. slm, si specchiano il versante sud-ovest delle Tre Cime di Lavaredo, i Cadini, il Sorapìss, il Cristallo: ci troviamo nel cuore delle Dolomiti Patrimonio UNESCO. Questo lago è stata la scena della seconda serie della fiction “Un passo dal cielo” con Daniele Liotti protagonista. Proseguimento per il Lago di Braies e  passeggiata per aggirare il lago  passando accanto alla casetta sospesa sull’acqua presso la riva che ci fa tornare in mente le scene della fiction “Un passo dal cielo” con Terence Hill. Rientro in albergo in serata, cena e pernottamento.

6° giorno: Bolzano

Pensione completa in albergo. Mattinata a disposizione. Nel primo pomeriggio escursione a Bolzano, Grazie alle sue due entità, Bolzano è capace di stupire i turisti provenienti da ogni dove. I due volti, uno Nord-Europeo e l’altro più Mediterraneo, costituiscono un connubio perfetto rintracciabile nelle bellezze storico-artistiche della città. Per secoli Bolzano è stato il centro privilegiato per scambi commerciali tra Italia e Germania. Oggi il capoluogo altoatesino è città cosmopolita che sa essere vivace, allegra, moderna e raffinata al tempo stesso. Passeggiando nel centro storico potremo ammirare Piazza Walther dedicata alla figura di Walther von der Vogelweide, uno dei più importanti poeti musici medievali di ambito tedesco. In questa piazza troviamo il Duomo, la più importante chiesa gotica della regione che sorge sul sito di una basilica paleocristiana del VI sec., cui seguì la costruzione di un edificio altomedievale e poi di uno romanico consacrato nel 1180, successivamente modificato. Via Goethe conduce a piazza delle Erbe: attraverso la stretta via dalle case medievali si raggiunge uno dei luoghi più animati e pittoreschi del centro città, con lo storico mercato di frutta, verdura e fiori, I Portici testimoniano la fondazione del borgo mercantile di Bolzano, costituiscono il primo nucleo urbano fondato dai Principi Vescovi di Trento nel XII sec.; lunghi oltre 300 metri, furono orientati in direzione est-ovest al riparo dei gelidi venti da nord. Piazza Municipio è ubicata all’estremità est dei Portici, Via dei Bottai: fra le più caratteristiche vie del centro, deve il suo nome alle botteghe dei bottai che qui si trovavano ed è caratterizzata dalle insegne in ferro battuto delle antiche locande. Via Joseph Streiter: porta il nome del borgomastro di Bolzano della seconda metà del XIX sec. E la strada ricalca il tracciato del fossato lungo la parte nord delle antiche mura medievali della città: corre parallelamente alla via dei Portici, a cui è unita da numerosi originali passaggi. Possibilità di visitare l’interessantissimo Museo Archeologico dell’Alto Adige che documenta l’intera storia del territorio dal Paleolitico all’epoca carolingia. È noto soprattutto per l’“Uomo venuto dal ghiaccio” (Ötzi), risalente all’Età del rame, ivi conservato. Tempo permettendo sosta presso il centro espositivo della Thun, magari per acquistare il famoso “angelo” divenuto anche il simbolo della città di Bolzano.

7° giorno: Campitello di Fassa

Pensione completa in albergo. Intera giornata a disposizione per il relax con possibilità di trascorrerla nel centro wellness dell’albergo o per una salita in funivia sul Col Rodella oppure visitare il centro sportivo situato nei pressi della funivia Col Rodella che, soprattutto in estate, è il punto di riferimento dello sport per tutta la Valle di Fassa. Vi si trovano infatti la palestra di arrampicata sportiva, campi da calcio, da basket, minigolf, parco avventura, percorsi vita, piste ciclabili, campo da pratica golf e maneggio.

8° giorno: Roma – Frosinone

Dopo la prima colazione a buffet, partenza per Roma con sosta nei pressi di Firenze per il pranzo in ottimo ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per il rientro in sede previsto per le ore 20,30 circa.

Quota individuale di partecipazione (minimo 30 persone)

Adulto

in camera doppia

Junior in 3°/4° letto

di età

3-8 n.c. 8-12 n.c. 12-18 n.c.
€ 980 € 640 € 740 € 820

La quota comprende:

  • il viaggio e tutte le escursioni in pullman riservato gt dotato di ogni comfort;
  • la sistemazione in albergo di categoria 3 stelle in camere doppie con servizi completi in regime di pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo come da programma, incluse bevande ai pasti nella misura di ¼ di vino e ½ minerale;
  • il pranzo dell’ultimo giorno con menù tipico toscano e incluse bevande;
  • polizza assistenze sanitarie e annullamento (inclusa garanzia integrale per covid) con centrale operativa in funzione 24 ore su 24);
  • tassa di soggiorno e i.v.a.;
  • assistenza di un nostro accompagnatore/trice per tutto il Tour.

La quota non comprende: extra programma in genere e tutto ciò sotto forma di facoltativo.

Supplemento camera singola per tutto il periodo, salvo disponibilità,  € 250,00 (numero limitato)

Documento richiesto: carta d’identità

 

IMPORTANTE

In osservanza alla normativa vigente in materia di prevenzione Covid-19, è necessario l’uso delle mascherine protettive. I mezzi di trasporto e la struttura ospitante attuano tutte le misure previste in materia di prevenzione. Sarà nostra cura comunicare eventuali ulteriori misure di prevenzione richieste dal Governo (ad esempio certificato vaccinale e/o tamponi). Causa mantenimento delle distanze previste dalla normativa Covid-19, il numero massimo dei partecipanti è fissato a 35 persone. Pertanto, le prenotazioni verranno accettate in ordine di arrivo fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Dolomiti, ITALIA
domenica, Agosto, 1, 2021
8
35
€980,00

€980,00

Sold Out

Exceed Persons